A.S. Comini 1885

L’Associazione Sportiva

L’A.S. Comini 1885 Padova Scherma è una società sportiva dilettantistica.
In conformità allo Statuto ed ai Regolamenti della Federazione Italiana Scherma alla quale è affiliata l’ A.S. Comini 1885 Padova Scherma si propone di promuovere, sostenere ed organizzare eventi sportivi che abbiano come protagonista la scherma.

La Nostra Storia

L’accademia Comini ha raggiunto oltre i 130 anni di attività, importante traguardo per la più vecchia associazione sportiva di Padova e Provincia
L’accademia Comini, fu fondata nel 1885 dal maestro di scherma Giuseppe Comini ed il figlio Guido ne continuò l’opera portando a traguardi olimpici e mondiali i suoi atleti.
I primi eclatanti risultati arrivarono negli anni ’40 e ’50 con Pinton, Da Re, Racca e Turcato medagliati nella sciabola in tre Olimpiadi consecutive e da Irene Camber che portò alla scuola Comini il primo oro olimpico nel fioretto femminile.
Vennero poi gli allori dei gemelli Narduzzi, di Pino Comini, di Guido Benvenuti e di Bepi Pizzi.
Hanno iniziato a calcare le pedane di scherma sotto la guida del maestro Guido Comini i futuri campioni Dalla Barba, Marin e Francesca Bortolozzi, atleti che hanno regalato a Padova i massimi allori mondiali e olimpici.

Scopi e Finalità

L’A.S. Comini 1885 Padova Scherma è una società sportiva dilettantistica. In conformità allo Statuto ed ai Regolamenti della Federazione Italiana Scherma, alla quale è affiliata, l’ A.S. Comini 1885 Padova Scherma si propone di promuovere, sostenere ed organizzare eventi sportivi che abbiano come protagonista la scherma.
In particolare, oltre all’attività di insegnamento delle diverse discipline schermistiche, la società organizza il Trofeo “Memorial Nadio Rampin” in onore del Presidente della società prematuramente scomparso, che con il suo impegno e il suo entusiasmo per i giovani e per lo sport ha voluto ridare vita alla storica Accademia Comini.
L’A.S. Comini 1885 Padova Scherma, seguendo lo spirito e gli ideali del presidente Nadio Rampin, ritiene la pratica schermistica esercizio di disciplina interiore e abitudine al rispetto del prossimo e di sé stessi, ove l’avversario è stimolo per il proprio miglioramento, per il conseguimento del risultato agonistico nel rispetto della correttezza e nell’osservanza delle regole.
Il tentativo di prevalere su chi ci contrasta si deve tradurre nel superamento dei nostri limiti e nel riconoscimento dei meriti dell’avversario in un confronto leale.
L’esercizio della tecnica deve affinare non solo le abilità fisiche, ma anche la padronanza del comportamento nella coordinazione psicofisica, nell’auto controllo e nell’osservanza delle regole sia della disciplina schermistica che, in generale, della convivenza sociale attraverso la lealtà, la solidarietà e l’amicizia.
Componenti fondamentali della pratica schermistica così come di qualunque altra pratica sportiva, nonché principi di vita che l’A.S. Comini 1885 Padova Scherma desidera trasmettere agli allievi.
Pur consapevoli che ambiziosi traguardi sportivi sono l’obbiettivo di qualsiasi società agonistica, l’Associazione ritiene prioritaria la trasmissione e la pratica dei valori che ispirano il nostro operato nel delicato compito che investe i nostri tecnici che, prima di essere specialisti nella disciplina sportiva, sanno di essere educatori che operano con bambini e adolescenti.